Bandiera dell'Unione Europea Europa Unita

Abilitati Estero, Anief avvia ricorsi per riconoscimento titolo in Italia

Lavoro, Governo e sindacati

Il Ministero dell’Istruzione nega la validità di alcuni titoli conseguiti nei paese dell’Unione Europea in aperta violazione delle norme comunitarie, questo quanto sostenuto dal giovane sindacato Anief che apre le adesioni ai ricorsi per quanti si sono visti negare dal Miur la validità del titolo abilitante conseguito all’estero. Scadenza adesione ricorsi 27 maggio. L’Ufficio Legale Anief valuterà la casistica dei ricorrenti per proporre le azioni mirate più favorevoli attraverso ricorsi presso il TAR del Lazio. 

L’ultima è la nota Miur dello scorso 2 aprile che nega tout court la possibilità di riconoscimento in Italia dei titolo conseguito in Romania, ma già precedentemente il Miur aveva negato tramite “avviso” la validità di un’abilitazione conseguita in un paese dell’Unione Europea senza valutare, caso per caso, le eventuali attività integrative e/o compensative per ottenere il riconoscimento in Italia del titolo estero utile ai fini dell’abilitazione all’insegnamento. 

Anief per tutti i docenti che già si sono visti negare tramite formale diniego del Miur la validità del proprio titolo estero e per chi non ha ancora ricorso avverso la Nota Miur dello scorso 2 aprile che nega in partenza la possibilità di riconoscimento del titolo abilitante conseguito in Romania, ha avviato le procedure di adesione allo specifico ricorso presso il Tar Lazio per impugnare entro i termini l’atto ritenuto illegittimo.