Pubblicato il

Da oggi aperte le iscrizioni per l’anno scolastico 2021/22

Dal 4 al 25 gennaio sarà possibile presentare le domande di iscrizione alle scuole dell’infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2021/2022. La procedura anche quest’anno sarà telematica. Per tutte le classi iniziali della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado statali l’unica modalità consentita è online. I genitori potranno avviare la fase di registrazione, per accreditarsi tramite le credenziali, sul sito www.istruzione.it/iscrizionionline/ dalle ore 9.00 del 19 dicembre 2020. I possessori di identità digitale SPID possono accedere direttamente tramite il proprio gestore.

Dalle primarie alle secondarie di secondo grado, la procedura di iscrizione alla classe prima è online; per le istituzioni che erogano percorsi IeFP, siano essi Istituti professionali e/o Centri di formazione accreditati dalle Regioni occorre verificare l’adesione degli stessi alla modalità telematica. Analogamente si procede per gli istituti paritari.

Le scuole accolgono le domande di iscrizione entro il limite massimo dei posti complessivamente disponibili rispetto alle risorse di docenti in organico, del numero e della capienza delle aule e degli spazi disponibili.

Scuola concorsi documenti scrittura uomo

Nel caso pervengano domande in eccedenza, la scuola rende noti in anticipo sul proprio sito web e sui moduli predisposti, i criteri di precedenza deliberati dal Consiglio di istituto. Secondo la circolare è da evitare l’adozione di criteri come la data di invio della domanda o il ricorso ad eventuali test di valutazione. E’ sempre possibile, da parte delle famiglie, indicare in subordine altri due istituti di proprio gradimento. Il tutto in linea con quanto già accaduto lo scorso anno.

Sono escluse dal sistema online le sezioni della scuola dell’infanzia, tutte le scuole della Valle d’Aosta e delle province di Trento e Bolzano, le classi terze dei licei artistici e degli istituti tecnici, l’istruzione degli adulti.

Ulteriori informazioni sul sito di FLC Cgil.