Mondo Docenti

News e Shop dal mondo della scuola (Gruppo MatacenaWeb )

Totale: 0,00

Il bonus merito per i docenti sarà erogabile già dalla busta paga di settembre. In questi giorni infatti si sta procedendo all’accreditamento dei soldi alle scuole. Quindi già da settembre le segreterie potranno erogare il bonus sulle buste paga dei docenti.

Le risorse verranno ripartite come sulla scorta dell’intesa tra i sindacati e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca siglata il 25 giugno 2018.

Cos’è il Bonus Merito?

Il bonus merito è un riconoscimento economico stanziato e voluto dal Miur e destinato a quei docenti che si sono distinti nel corso dell’anno per la qualità del loro insegnamento. Si riconosce così economicamente il lavoro di alcuni insegnanti che si sono particolarmente distinti nel loro operato, tenendo conto anche di alcuni fattori come in contesto sociale in cui operano.

La discrezionalità è a carico del dirigente scolastico, ed è da considerarsi come una retribuzione accessoria e variabile.

Il bonus esteso anche ai docenti precari

Tra le novità più importanti dell’ultimo accordo raggiunto c’è l’estensione del bonus anche a chi ha un contratto a tempo determinato.

Le risorse a disposizione per il bonus merito per i docenti

L’importo disponibile passa a 130 milioni nel 2018, settanta milioni in meno rispetto alle altre annualità. Il calo è dovuto al fatto che si è attinto da questi fondi per permettere l’aumento stipendiale base dei docenti, da un minimo di 85.50 euro a un massimo di 110.70 euro lordi.

A pieno regime si arriverà a 160 milioni di euro, da ripartire per tutte le scuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X