Mondo Docenti

News e Shop dal mondo della scuola (Gruppo MatacenaWeb )

Totale: 0,00

Anief ricorre al Tar del Lazio per ottenere al correzione della prova teorico-pratica del concorso Dsga di tutti i candidati che hanno ottenuto un punteggio di almeno 18/30 alla prova scritta, pari alla sufficienza, ma non sono rientrati nel numero degli ammessi allo scritto o comunque l’ammissione alla prova orale di chi ha ottenuto un punteggio medio di almeno 21/30 anche ottenendo alla prova teorico-pratica un punteggio compreso tra 18/30 e 20/30. Per aderire clicca qui, c’è tempo fino al 30 luglio

Il ricorso sarà proposto avverso la parte del bando che, all’art. 7, comma 3, prevede, relativamente all’esito della prova scritta, che “nel caso in cui il candidato riporti un punteggio nella predetta prova inferiore a 21 punti, non si procede alla correzione della prova teorico-pratica” e avrà lo scopo di ottenere la correzione della prova teorico-pratica anche per quei candidati che non hanno ottenuto i 21/30 nella prova scritta, ma hanno comunque raggiunto un punteggio pari o inferiore a 18/30.

Allo stesso modo, il ricorso chiederà di far ammettere alla prova orale coloro che hanno comunque raggiunto un punteggio medio complessivo pari almeno a 21/30 ma che hanno ottenuto alla prova teorico-pratica un punteggio compreso tra 18/30 e 20/30.

Il ricorso è riservato ai candidati all’ammissione al concorso Dsga che: hanno ottenuto alla prova scritta un punteggio di almeno 18/30, pari alla sufficienza, ma inferiore a 21/30 punteggio ritenuto utile dal bando per ottenere la correzione della successiva prova teorico-pratica; hanno comunque raggiunto un punteggio medio complessivo pari almeno a 21/30 ma hanno ottenuto alla prova teorico-pratica un punteggio compreso tra 18/30 e 20/30.

Per aderire al ricorso, clicca qui. C’è tempo fino al 30 luglio.

X