Iscrizioni anno scolastico 2019/20, le 10 cose da tenere in considerazione secondo GreenMe

Iscrizioni anno scolastico 2019/20, le 10 cose da tenere in considerazione secondo GreenMe

Gennaio 9, 2019 0 Di Redazione

In queste ore centinaia di genitori si sono riversati sulla piattaforma apposita per procedere con l’iscrizione per l’anno scolastico 2019/20 dei propri figli (ne parliamo approfonditamente in questo articolo). La paura di scegliere per il proprio pargolo una scuola non ideale a lui è uno dei maggiori motivi d’ansia dei tutori, chiamati a destreggiarsi in queste ore tra identità digitali e Scuola in Chiaro. Insomma, il rischio di andare in palla è molto elevato. Per questo, il portale GreenMe dedica un bello spazio con i suggerimenti su cosa tenere bene a mente per i genitori che si apprestano a iscrivere il proprio figlio a scuola.

Iscrizione a.s. 2019/20, le cose da non sottovalutare

Ecco una breve sintesi sul cosa ricordare al momento di compiere l’importante passo per la vita del proprio piccolo.

  • Distanza: può sembrare scontato, ma spesso in funzione del blasone o meno di un istituto rispetto a un altro sacrifichiamo la comodità per raggiungere la scuola. Il luogo dove i nostri figli passeranno la maggior parte del tempo per un intero anno. Evitare levatacce o viaggi della speranza per raggiungere il plesso scolastico è invece fondamentale per il loro benessere e la capacità di concentrazione.
  • Attività extrascolastiche: le scuole si candidano ormai a diventare un luogo aperto tutto il giorno, ad assolvere un ruolo ben diverso rispetto a quello di qualche decennio fa. L’offerta extracurricolare, in linea con le inclinazioni e le passioni dei propri figli, può essere un’importante discriminante nella scelta della scuola migliore.
  • Lingue: uno dei punti più importanti. Universalmente riconosciuta l’importanza dell’apprendimento di lingue straniere già in tenera età, è fondamentale comprendere come l’istituto in questione approcci al tema dell’insegnamento della lingua straniera (CLIL, scuole bilingue etc.etc.).
  • Diversità: la scuola è pronta a prendersi carico dei desideri specifici del tuo ragazzo? Confrontarsi con esperienze simili è fondamentale soprattutto nel caso in cui le necessità di tuo figlio siano ben delineate.
  • Insegnanti e rapporto alunni/insegnanti: chiaramente, GreenMe sottolinea che un buon insegnamento è alla base di ogni discorso. Ma anche che in scuole particolarmente richieste, il rischio di penalizzare il rapporto diretto tra allievo e insegnante è più alto. E in questa fase della vita rischia di essere davvero un bel grattacapo.
  • Partecipazione familiare: vero tallone d’Achille dei tempi che corrono, la partecipazione familiare allo sviluppo armonioso del bambino è qualcosa che la scuola deve saper gestire con metodi, tempi e modi adatti.