Mondo Docenti

News e Shop dal mondo della scuola (Gruppo MatacenaWeb )

Totale: 0,00

Nella notte tra sabato e domenica un nuovo raid vede violato il tempio della cultura e della crescita, ancora una volta, a Napoli (più precisamente nel quartiere Fuorigrotta). Ignoti hanno infatti saccheggiato e danneggiato una scuola comunale, “I rondinotti” di via Rizzo. Lo rende noto attraverso un comunicato stampa l’Assessorato all’istruzione dell’amministrazione partenopea che bolla il fatto come “ancora più grave del solito”, visto che non solo viene impedito ai bambini e alle bambine di andare a scuola ma anche perché “avviene in un anno scolastico segnato da un clima di emergenza e dopo che nel week-end si era provveduto ad igienizzare tutte le scuole per ripristinare il diritto allo studio per tutti gli alunni e tutte le alunne della città” nell’ambito delle azioni di profilassi per il coronavirus.

Nel corso del raid quasi tutti i locali della scuola (segreteria, biblioteca, bagni, cucina, spogliatoi) sono stati messi a soqquadro. Inoltre, sono stati stracciati registri e i documenti contabili e sono stati sporcati di proposito bagni e altri spazi; sono sparite le chiavi di diversi locali e sono spariti altri oggetti.

“Condivido con la municipalità e la comunità scolastica – dichiara l’assessore Palmieri – il sentimento di indignazione per il grave gesto che lede la sicurezza e la serenità dei nostri piccoli. Ovviamente provvederemo di nuovo all’igienizzazione ma credo sia giusto dire vergognatevi agli autori”.

X