Pubblicato il 1 commento

Carta Del Docente, i dati su come spendono il bonus Cultura gli insegnanti: più del 70 percento per nuovi PC e tablet

carta del docente cosa acquistare

Come spendono il bonus Cultura i docenti che hanno diritto ai 500 euro Carta del Docente? Secondo un’indagine de Il Sole 24 Ore, a farla da padrone incontrastato sono i device tecnologici come pc e tablet.

Interessante dato – riferito al 2018 – che in qualche modo conferma che i docenti italiani hanno voglia di crescere soprattutto per quanto riguarda il digitale ancora troppo borderline nelle nostre scuole. L’acquisto di personal computer e di tablet da solo vale un mercato di oltre 250 milioni di euro, sul totale di oltre 350 milioni di dote del 2018.

Considerando che la dote 2017 era di 256,2 milioni, si può dire che il solo acquisto di tecnologia equivale a tutta un’annualità di Carta del Docente.

Carta del Docente, le altre percentuali di spesa

Tengono botta libri e materiale didattico acquistati con Carta Del Docente, con 66 milioni investiti dai docenti. Poco più di di un terzo di questa cifra invece viene destinata dagli insegnanti all’acquisto di corsi di formazione. “Solo” 25 milioni di euro, pari al 6,6 percento degli investimenti.

Pubblicato il Lascia un commento

Miur: da quest’anno le Olimpiadi di Economia e Finanza

ccnl comparto scuola soldi

Che le materie economiche, la terminologia, le nozioni alla base siano argomenti diventati fondamentali da conoscere è un fatto noto. Parole come spread, bundle, debito sono ormai nel vocabolario di ogni giorno. E di questo sembra aver preso coscienza anche il Miur che quest’anno aggiunge una nuova competizione destinata agli studenti del primo trienno delle scuole superiori.

Parliamo delle Olimpiadi di Economia e Finanza che  il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici ha promosso in collaborazione con il Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Lo comunica lo stesso Miur attraverso il sito istituzionale.

Per informarsi e orientarsi in questa nuova Olimpiade è stato creato un sito: https://www.olimpiadi-economiaefinanza.it/ con un sillabo, un glossario e molti link cui collegarsi per consultare dati economici, finanziari e statistici, reperire informazioni, seguire conferenze, brevi lezioni a tema, guardare video di approfondimento.

Questa Olimpiade prevede una gara d’istituto, in programma per il 12 marzo e, dopo circa un mese, il 16 aprile, una semifinale regionale che selezionerà le studentesse e gli studenti finalisti che affronteranno, il 22 maggio prossimo, a Trieste, la finale nazionale. Una gara da vivere con entusiasmo e con il piacere di mettersi in gioco su temi molto seri ed estremamente importanti per l’esercizio di cittadinanza e per capire fino a che punto si sia  in grado di utilizzare le proprie competenze trasversali e comunicative in ambito economico.

Per partecipare non è richiesta la frequenza a percorsi in cui i temi economico-finanziari siano presenti nei curricula scolastici.

La proclamazione dei vincitori è fissata per il 22 maggio, all’interno di una manifestazione culturale dedicata ai temi dell’Educazione economica e finanziaria a scuola dal titolo “E+F=…Opinioni a confronto”, nel corso della quale i finalisti avranno la possibilità di sperimentare alcune applicazioni didattiche dedicate all’economia realizzate da prestigiosi istituti di ricerca nazionali e di incontrare amministratori pubblici, imprenditori ed esperti.

I termini dell’iscrizione sono stati prorogati all’1 febbraio 2019, come da nota n. 388 dell’08/01/2019.