Campania: la Regione anticipa i soldi per trasporto e assistenza specialistica

Lavoro, Governo e sindacati Società

Un anticipo, per un ammontare di 4,6 milioni di euro: è quanto la Regione Campania ha anticipato “di tasca sua” con l’obiettivo di fornire ai Comuni e agli Ambiti territoriali le risorse necessarie per far partire l’anno scolastico correttamente.

Con questo stanziamento, è praticamente garantito per gli istituti scolastici l’avvio del servizio di trasporto scolastico e l’assistenza specialistica per i bambini con disabilità sensoriali.

Lo ha reso noto la Regione stessa.

Gli stanziamenti al 70 e al 50 percento

Questo anticipo, in attesa del riparto dal Fondo ministeriale apposito, copre il 70 percento delle risorse necessarie per Ambiti territoriali e Comuni che hanno presentato rendicontazione nelle ultime due annualità, mentre questa percentuale scende al 50 percento per Comuni e Ambiti che non l’hanno presentata.

A cosa servono le risorse stanziate?

Questo primo stanziamento ammonta a 4.6 milioni che verranno così suddivisi:

  1. Circa 2,5 milioni per le spese vive del trasporto scolastico e il sostegno delle
    rette per convitto/semiconvitto degli alunni con disabilità sensoriale;
  2. Circa 2,1 milioni per i servizi di assistenza specialistica per questi alunni disabili

Le dichiarazioni

Spiega all’Ansa l’assessore alle
Politiche sociali e all’Istruzione della Regione Campania Lucia Fortini:

«Con questo provvedimento i Comuni e gli Ambiti Territoriali sono nelle condizioni di far partire fin dal primo giorno di scuola tutti i servizi per il trasporto e assistenza specialistica per gli alunni con disabilità iscritti alle scuole secondarie di secondo grado. Il meccanismo di finanziamento che abbiamo pensato è basato sulla premialita’ per i Comuni e gli Ambiti Territoriali che negli anni passati hanno dimostrato efficienza nella gestione delle risorse, ma allo stesso tempo non blocca i fondi per nessuno, scongiurando così che si
penalizzino famiglie e studenti».

Soddisfatto anche il governatore campano Vincenzo De Luca che invita adesso i Comuni e gli Ambiti ad avviare tutte le attività necessarie, sottolineando l’inpegno della Regione Campania per il controllo e il supporto all’infanzia disagiata.