Pubblicato il

Libri didattici per le vacanze, la proposta Il Capitello

Vi abbiamo già raccontato di come quest’anno sia stato complesso ed è complesso a sua volta darsi una normalità. Ma proprio perché abbiamo già superato enormi scogli quest’anno (e parliamo sia di insegnanti ed educatori che di ragazzi), utilizzare il periodo estivo per fissare bene alcuni punti della (difficile) crescita dei nostri ragazzi più giovani è auspicabile. Ma bisogna farlo con garbo, senza gravare di ulteriore peso su ragazzini che si sono trovati ad affrontare il contenimento Covid in una fase della vita in cui la serenità e la “normalità” dovrebbero essere faro guida.

Dopo la proposta Raffaello, ora vi invitiamo a prendere visione di quella de Il Capitello. Il gruppo editoriale specializzato piemontese ha messo online la sua offerta per le vacanze estive, la linea Viaggio Vacanze.

Per ogni classe, Capitello propone quattro volumi distinti: il Viaggio Vacanze, Viaggio Giocando, Viaggio Leggendo e Destinazione. Il tema del viaggio è utilizzato per guidare una valida e leggera transizione tra l’anno appena trascorso e l’anno che verrà. In attesa di capire come saranno le nostre vacanze estive, questa opportunità di viaggiare leggendo già di per sé è vincente. La qualità del gruppo garantisce per il resto.

Per ulteriori informazioni, può contattare in Campania il gruppo Matacena all’indirizzo info@mondolibrisrl.it.

Pubblicato il

Libri didattici per le vacanze, la proposta Raffaello

libri vacanze raffaello

Questo è stato sicuramente un anno complesso, forse il più difficile di sempre per molti insegnanti attualmente in attività. Il Covid, la DAD e le altre misure di contenimento della pandemia hanno reso l’insegnamento una sfida ancor più dura da affrontare. Ciò nonostante, tanti piccoli e grandi eroi (docenti e – ricordiamolo – anche alunni) hanno provato a restare “normali” in questa straordinarietà.

La normalità è anche utilizzare le vacanze estive per non vanificare quanto di duro si è fatto durante l’anno in condizioni assolutamente straordinarie.

Il gruppo editoriale Raffaello ha digitalizzato la sua proposta di libri didattici per le vacanze Raffaello. Attraverso il sito dell’editore è infatti possibile visionare per i docenti tutti i volumi pensati per coniugare il ripasso estivo dei più piccoli dei nostri studenti con la necessità di svago e serenità. Sei le sezioni in cui è diviso il portale dedicato. Cinque sono dedicate alle classi, più quella Vacanze Facilitate che contiene i titoli best-sellerIn Vacanza – Io Imparo Facile“.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il gruppo Matacena all’indirizzo e-mail info@mondolibrisrl.it.

Pubblicato il

Adozioni 2021/22 libri scolastici, le case editrici presentano la loro offerta (online)

La pandemia da Coronavirus ha rimodulato interi pezzi delle nostre vite potenziando l’offerta digitale per superare gli ostacoli dettati dal distanziamento. Il mondo della scuola, in questo senso, è stata una delle vittime di un sistema complesso da gestire e che avrebbe richiesto certamente una buona dose in più di chiarezza da parte delle istituzioni.

Anche la cosiddetta propaganda per l’adozione dei libri scolastici è cambiata. I gruppi editoriali hanno fortemente puntato sul web, ancor più che in passato, per poter mettere in vetrina la loro offerta destinata ai docenti che dovranno scegliere quali testi adottare per l’anno scolastico 2021/22.

bambina libri scuola compiti

Libri scolastici Gruppo Raffaello

Tutta la proposta Raffaello, ad esempio, è reperibile online a questo indirizzo: Testi ministeriali scuola primaria 2021 Raffaello.

In quella pagina si possono visionare tutte le proposte adozionali di Raffaello Scuola per il prossimo anno scolastico 2021/22. Il materiale è stato suddiviso per ciclo scolastico e per materia.

Cliccando sulle copertine dei volumi puoi sfogliare i testi e gli allegati, caricati attraverso la piattaforma ISSUU. Ma la proposta è più ampia, puoi iscriverti ai webinar di approfondimento con gli autori ad esempio, scoprire i dettagli del progetto e i contenuti digitali, guardare il video trailer in anteprima.

Infine, puoi scaricare le relazioni adozionali e richiedere la tua copia visione attraverso il sito.

Libri Scolastici Il Capitello

Altro esempio virtuoso è quello di Il Capitello. La casa torinese ha messo su una vera e propria web app per il suo portale destinato alle proposte didattiche per il 2021. Oltre a visionare i libri scolastici, catalogati partendo dal grado scolastico (con l’innovativa sezione DigInsegno) potrai scaricare le relazioni d’adozione e, attraverso le shortcut, condividerle direttamente su Microsoft Teams o Google Classroom.

Sempre ricchissima la proposta di Il Capitello per la scuola dell’infanzia e scuola primaria.

Informazioni

Per le due case editrici sopra citate per la scuola primaria in Campania potete rivolgervi al distributore Gruppo Matacena per le adozioni (081 754 9086).

Pubblicato il

Adozione libri di testo, incontro Amministrazione – Sindacati: le novità

libreria scuola primaria

Il giorno 14 maggio 2020, alle ore 11.00, si sono riunite in videoconferenza le delegazioni dell’Amministrazione (DG-Ordinamenti dott.ssa Palermo e dott. Lombardo) e dei sindacati per discutere l’ordinanza in materia di adozioni dei libri di testo (art. 2, comma 1, lett. d) DL n. 22 del 2020.

L´incontro è stato convocato dall´Amministrazione, che ha ravvisato l’urgenza dell´informativa, nella serata del 13 maggio 2020. Le OO.SS. hanno preso atto dell’urgenza e hanno chiesto che su ogni ordinanza prevista dal decreto 22/2020 sia fornita da parte del ministero una puntuale informazione anche con l’invio delle bozze.

In particolare sono state definite due specifiche procedure:
– I libri vengono confermati con atto unilaterale dopo la ricognizione effettuata dal D.S. (atto dichiarativo) nel rispetto delle competenze degli organi collegiali (non è prevista alcuna discrezionalità del Ds);
– Le nuove adozioni, là dove sono necessarie per nuovi indirizzi, libri fuori catalogo, ecc., dovranno seguire la procedura ordinaria: consigli di classe – Collegio dei Docenti per la delibera da effettuarsi entro il giorno 8 giugno.

libreria scuola primaria

In concreto l´adozione dei nuovi libri di testo, a detta del’Amministrazione, dovrebbe essere consentita per il triennio dei professionali, per i libri fuori catalogo e per le attivazioni di nuovi indirizzi. Il Collegio dei Docenti, sempre secondo l´Amministrazione, potrebbe essere convocato anche su richiesta di un terzo dei componenti, come stabilito ordinariamente, in caso di inerzia o provvedimento unilaterale del DS.

La delegazione della FGU-Gilda degli Insegnanti ha espresso la necessità di specificare nel dettaglio le procedure garantendo le prerogative degli organi collegiali. Inoltre, essendo la scelta dei libri di testo espressione dell’autonomia didattica e della libertà di insegnamento la delegazione della FGU-Gilda degli Insegnanti ha chiesto di garantire, attraverso il Consiglio di classe, la possibilità ai docenti che vogliono effettuare una nuova adozione la possibilità di esercitare tale diritto.

Per questo la modalità di richiesta del Collegio docenti non può essere limitata alla raccolta firme di un terzo dei componenti, ma deve essere anche estesa alle richieste dei Consigli di classe, altrimenti il rischio è di affidare alla discrezionalità del DS la possibilità di confermare automaticamente i libri di testo.

Si è proposto pertanto di integrare l’OM con la possibilità di verificare nei singoli consigli di classe, anche per vie brevi con l’intermediazione del coordinatore di classe, se vi è necessità di modificare le adozioni dei libri di testo per il prossimo a.s. e, nel caso i consigli esprimano l´opportunità di modifiche, si debba convocare il collegio dei docenti per la delibera. Ciò è ancora più plausibile di fronte alla necessità di convocazione dei Collegi dei Docenti a distanza anche per altre deliberazioni concernenti la fine dell’anno scolastico (valutazione, esami, ecc.).​

La delegazione ha chiesto all’Amministrazione di avere al più presto il testo della bozza dell’O.M. per esprimere in tempi rapidissimi le osservazioni per le eventuali modifiche.

La Dott.ssa Palermo ha convenuto sulla necessità di garantire la libertà di insegnamento, attraverso la scelta dei libri di testo, e la centralità agli organi collegiali, ma esprimendo la sua preoccupazione circa i tempi delle procedure da attivare.

In merito al testo richiesto sarà il Gabinetto del Ministro a decidere se e quando trasmetterlo alle OO.SS..

Lo rendono noto le sigle sindacali in una nota congiunta.