Pubblicato il

Napoli: 500mila euro per la messa in sicurezza della Piscicelli, della Vittorino da Feltre e 69mo circolo via Vela

Prosegue l’impegno dell’amministrazione per l’edilizia scolastica: la Giunta comunale ha approvato oggi altre due delibere per la messa in sicurezza di edifici attraverso il rifacimento di coperture, cornicioni e solai finanziate tramite Patto per Napoli per una somma complessiva di circa 500.000 euro: gli edifici interessati sono la scuola Piscicelli dove verranno completati i cornicioni e le scuole Vittorino da Feltre e 69imo circolo di Via Vela in sesta municipalità. Inoltre sono state approvate due delibere, per un totale di oltre 100.000 euro  per la manutenzione delle scuole della quarta municipalità e per la messa in funzione e manutenzione degli impianti elevatori delle stesse.

“Impegnando risorse europee e accompagnando l’azione di progettazione e finanziamento degli interventi con una programmazione anche pluriennale, il Servizio tecnico scuole,  insieme ai tecnici dei diversi territori,  è impegnato a risolvere situazioni ataviche dovute alla vetustà degli edifici. Intanto proseguono anche le verifiche e le indagini su solai e vulnerabilità sismica” così l’assessore all’istruzione del Comune di Napoli Annamaria Palmieri.

Pubblicato il

Napoli: la Giunta approva interventi nei plessi scolastici per oltre 3 milioni di euro

La Giunta Comunale di Napoli ha approvato, su proposta dell’Assessore all’istruzione Annamaria Palmieri, 11 delibere per la  messa in sicurezza e l’efficientamento di 24 plessi scolastici cittadini con i  fondi del “Patto per Napoli”.

Gli interventi,  che  superano i 3 milioni di euro totali e e sono di varia natura  (impermeabilizzazioni e rifacimento delle guaine di copertura,  ripristino in sicurezza delle facciate, antisfondellamento dei solai, abbattimento barriere architettoniche) riguardano gli edifici Cimarosa, De Amicis, Villanova e Fiorelli della I municipalità , i plessi Pasquale Scura, Petrarca e Annalisa Durante in II Municipalità, la scuola dell’infanzia Lodoletta e l’IC Mameli Zuppetta in III municipalità, i diversi plessi della VII Municipalità (Rodari Moscati, Parini, Carbonelli, asili nido Pizzorusso e Soave, Scuola d’infanzia Pizzorusso e Pezze’ Pascolato, IC radice-Sanzio), le facciate della palestra dell’IC Minucci in V municipalità, la Virgilio IV a Scampia, le scuole Russolillo, Russo e Troisi in IX Municipalità,  i plessi Solimena, Bordiga e Rodinò in VI municipalità.

Ma non ci fermeremo qui. Sono in via di approvazione anche interventi per  scuole collocate in queste e nelle restanti municipalità, come la Leopardi in X o le scuole della IV; tutti i territori sono stati  coinvolti senza distinzioni nella programmazione messa in campo dall’amministrazione de Magistris per la messa in sicurezza dell’edilizia scolastica anche antisismica. Il servizio tecnico coordinato dall’architetto Ghezzi, infatti, recependo le richieste dei dirigenti scolastici e le progettazioni dalle municipalità sta svolgendo un lavoro di pianificazione e coordinamento che ha il pregio di superare l’idea di una manutenzione frammentaria  per investire il complesso degli edifici. Devo ringraziare l’infaticabile impegno dei tecnici comunali volto a assicurare spazi più belli e sicuri ai nostri bambini, già tanto colpiti dall’emergenza sanitaria” così l’assessore all’istruzione Annamaria Palmieri.

Pubblicato il

Si riunisce l’Osservatorio per l’Edilizia Scolastica

Si è riunito nella mattina del 24 marzo, in videoconferenza, l’Osservatorio per l’edilizia scolastica, aperto dall’intervento del Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.

La riunione dell’Osservatorio di oggi è stata l’occasione per presentare lo stato di attuazione delle diverse linee di finanziamento e le novità relative all’Anagrafe nazionale dell’edilizia scolastica. È stato infatti completato lo sviluppo di applicazioni web che consentono al Ministero dell’Istruzione di acquisire i dati degli edifici scolastici in tempo reale e di avere informazioni più attendibili e qualitativamente migliori, non solo a fini conoscitivi del patrimonio edilizio scolastico, ma anche per una buona programmazione degli interventi. L’implementazione della nuova Anagrafe sarà accompagnata anche da webinar formativi.

“Il tema della sicurezza nelle scuole è fondamentale, è la misura della nostra civiltà. Parlare di edilizia scolastica significa parlare di benessere del personale, delle studentesse e degli studenti, ma anche di luoghi dell’apprendimento, che dobbiamo ripensare”, ha sottolineato il Ministro, ricordando che, dall’insediamento del governo, sono stati già messi a disposizione 1 miliardo e 125 milioni per la messa in sicurezza delle scuole di secondo grado. “Insieme al Ministero della Famiglia e al Ministero dell’Interno abbiamo stanziato, poi, ​la prima tranche di 700 milioni di euro da assegnare ai Comuni per la ristrutturazione, la riqualificazione, la riconversione e la costruzione di edifici per asili nido e scuole dell’infanzia. È proprio da qui che dobbiamo ricominciare: dobbiamo costruire spazi adeguati, la scuola aperta, inclusiva e affettuosa per la quale stiamo lavorando. La messa in sicurezza del sistema scolastico è il nostro primo mandato. I nostri bambini, i nostri ragazzi devono essere sicuri a scuola, devono trovare ambienti non solo ospitali, ma dove costruire i loro affetti e il rapporto con il territorio”.

(fonte: Miur)

Pubblicato il

700 milioni per l’edilizia scolastica: come partecipare

Risorse per un totale di 700 milioni di euro da assegnare ai Comuni per la messa in sicurezza, la ristrutturazione, la riqualificazione, la riconversione o la costruzione di edifici per asili nido, scuole dell’infanzia e centri polifunzionali per i servizi alla famiglia. Le prevede l’Avviso pubblico che è stato emanato congiuntamente oggi dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero dell’Interno, in collaborazione con il Ministero dell’Economia e delle Finanze e con il Dipartimento per le politiche della Famiglia, ed è destinato agli Enti locali.

Ne dà notizia il Ministero dell’Istruzione attraverso la sua pagina Internet.

“L’Avviso – si legge – consentirà di distribuire le risorse stanziate nel 2019, con la Legge di bilancio per il 2020, disponibili a decorrere dal 2021. Priorità sarà data ai progetti che riguarderanno aree svantaggiate e periferie urbane, prevedendo interventi in territori dove oggi ci sono minori opportunità per le bambine e i bambini e per le loro famiglie”.

Distribuzione dei fondi

I 700 milioni sono così ripartiti: 280 milioni riguarderanno gli asili nido; 175 le scuole dell’infanzia; 105 i centri polifunzionali per servizi alla famiglia, 140 milioni la riconversione di spazi delle scuole dell’infanzia attualmente inutilizzati. Il 60% delle risorse di ciascuno di questi capitoli sarà destinato alle aree periferiche e svantaggiate, per recuperare i divari esistenti.

Come partecipare

Le candidature potranno essere presentate esclusivamente online, entro il 21 maggio 2021, sul sito del Ministero dell’Istruzione, nella pagina dedicata all’edilizia scolastica.

L’Avviso: https://www.istruzione.it/edilizia_scolastica/asili-nido-e-centri-polifunzionali.shtml

Pubblicato il

Napoli, oltre un milione e mezzo di euro per la manutenzione straordinaria delle scuole

La Giunta comunale di Napoli su proposta dell’assessore Annamaria Palmieri ha approvato  il progetto di lavori di manutenzione straordinaria degli edifici scolastici di proprietà del Comune di Napoli per un totale di € 1.601.224,60 da realizzarsi tramite Accordo quadro.

Per mezzo dell’accordo saranno previsti e realizzati, pertanto, interventi di manutenzione a supporto delle 10 municipalità  e su richiesta delle stesse – a cui, come da Regolamento, sono affidate le strutture scolastiche – per far fronte alle esigenze manutentive del patrimonio edilizio scolastico della città. “L’Accordo quadro – spiega la Palmieri – affiancherà senza sovrapporsi le azioni di messa in sicurezza  anche sismica ed efficientamento programmate con le risorse di Patto per Napoli. Il Servizio Tecnico Scuole mette in campo un ulteriore strumento  flessibile per garantire con continuità  gli  interventi puntuali necessari alla tutela  del diritto allo studio sancito dalla Costituzione italiana”.

Pubblicato il

Napoli, arrivano i fondi per la verifica di solai e controsoffittature per 150 plessi scolastici

La Giunta comunale di Napoli ha approvato su proposta dell’Assessore all’istruzione Annamaria Palmieri gli interventi in linea tecnica ed economica volti alle verifiche dei solai e delle controsoffittature di 150 plessi scolastici, finanziati a seguito di apposito bando con fondi del MIUR. Il servizio tecnico del Comune che ha partecipato al bando  procederà alla suddivisione dei fondi alle diverse Municipalità attraverso 15 raggruppamenti  suddivisi per aree omogenee. Il contributo complessivo del MIUR ammonta ad un milione di euro ma va suddiviso in lotti che andranno affidati a ditte specializzate, già selezionate con avviso pubblico, entro fine anno.

vigili del fuoco generica

“Ad ulteriore  dimostrazione dell’impegno dell’amministrazione per la sicurezza delle scuole, questo finanziamento – come gli altri finora assicurati da Patto per Napoli – va in direzione di un’ analisi conoscitiva ancor più approfondita che deve rassicurare le comunità scolastiche. Napoli, collocandosi bene tra i Comuni italiani, si è assicurata  una buona quota delle risorse disponibili (un milione di euro sui 40 mln totali) perché nessuna opportunità va sprecata per tutelare i bambini. Nel contempo lavoriamo per i nuovi CPI, per diverse ristrutturazioni e per la vulnerabilità sismica. Devo ringraziare il grande infaticabile impegno dei servizi tecnici  centrali e municipali che fanno squadra per il bene delle scuole” così l’Assessore Palmieri.

Pubblicato il

Palmieri: “Proseguono i lavori di messa in sicurezza previsti con i fondi di Patto per Napoli”

La scuola Paisiello sede dell’ IC d’Aosta- Scura, nel cuore dei quartieri Spagnoli, con il rifacimento delle facciate riacquista la sicurezza di ingressi e uscite, 2 facciate già completate insieme all’intera copertura, le altre 2 nei prossimi 20 giorni.  
L’Amministrazione comunale sta lavorando senza sosta anche per impegnare i fondi PON per l’adeguamento funzionale delle scuole che, con gran ritardo sulla tabella di marcia per le riapertura, sono stati assegnati dal Governo nella settimana scorsa (in accordo con ANCI e UPI). 

La Paisiello a Napoli


“Non ci fermiamo un attimo. I plessi scolastici napoletani sono più di 300, ma la volontà di far tornare a scuola tutti i bambini della città è altissima e sorregge gli sforzi nostri e delle intere comunità scolastiche” così l’assessore alla scuola Annamaria Palmieri.

Pubblicato il

In arrivo 510 milioni per l’edilizia scolastica

lucia azzolina foto facebook

La Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha firmato questo pomeriggio il decreto di ripartizione alle Regioni di 510 milioni di euro destinati all’edilizia scolastica. Si tratta di risorse della programmazione unica nazionale per il triennio 2018-2020 che serviranno a realizzare gli interventi previsti dai piani messi a punto dalle Regioni.

In base alle proposte già pervenute dalle Regioni al Ministero, il decreto firmato oggi dà il via libera al finanziamento dei primi 280 interventi, per un totale di 420.907.035,62 euro. Con un successivo decreto saranno sbloccate anche le altre risorse.

“Pur nel difficile momento che stiamo vivendo in tutto il Paese – sottolinea la Ministra Lucia Azzolina – il Ministero dell’Istruzione prosegue il proprio lavoro anche sul tema dell’edilizia scolastica, che resta assolutamente una priorità. Questo sblocco di risorse è un intervento importante, nell’interesse dei nostri studenti e di tutta la comunità scolastica”.

“Sbloccare questa prima tranche di finanziamenti del Piano 2019 proprio in un momento di emergenza come quello che stiamo vivendo – spiega la Vice Ministra Anna Ascani – ha un importante valore per noi. Dimostra che il lavoro per le nostre scuole non si ferma, che siamo impegnati a rafforzare il sistema e a supportare Regioni ed Enti locali nonostante la fase complicata. Questi fondi andranno in erogazione diretta e si potrà agire in maniera mirata e rapida. Una misura importante per i nostri studenti, ma anche per il tessuto produttivo che si occuperà degli interventi finanziati”.

(fonte: Miur)

Pubblicato il Lascia un commento

Edilizia scolastica, Gilda: allarme crolli, intervenire subito

Rino di Meglio

“I nostri studenti rappresentano il più grande patrimonio dell’Italia e, come dimostrano le tragedie sfiorate di questa mattina a Massa Carrara e a Sassari, è urgente un piano straordinario di investimenti per metterlo in sicurezza e ristrutturare gli edifici scolastici”.

Così Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, interviene in merito ai crolli dei solai avvenuti oggi in una classe del liceo pedagogico ‘Giovanni Pascoli’ di Massa e in una scuola dell’infanzia di Sassari.

“Un ritorno sui banchi – commenta Di Meglio – che ha rischiato di trasformarsi in dramma e che si aggiunge ad altri episodi analoghi verificatisi con allarmante frequenza nei nostri edifici scolastici. Da molto tempo, ormai, denunciamo l’inadeguatezza strutturale di tante scuole italiane che, oltre all’incolumità di alunni e docenti, compromette anche l’aspetto didattico”.

“Un intelligente piano di investimenti dedicato alla ristrutturazione e all’adeguamento funzionale degli edifici scolastici può essere un volano importante per lo sviluppo economico del Paese, soprattutto se libero dai vincoli di bilancio imposti dall’Unione europea. Occorre che la politica – conclude il coordinatore nazionale della Gilda – trovi la modalità adatta per superare due tradizionali grandi barriere che in Italia spesso ostacolano i processi di rinnovamento: le pastoie burocratiche e il rischio corruzione”.

Pubblicato il Lascia un commento

Napoli, approvati lavori di ristrutturazione per due scuole di Pianura: ecco quali

La Giunta comunale, a firma dell’assessore alla scuola Annamaria Palmieri ha approvato due delibere per l’esecuzione dei lavori urgenti e indifferibili di impermealizzazione dei solai di copertura delle scuole secondarie di I grado “72°- Palasciano” plesso Palasciano di via Padula n.131 (per un importo di 146.000,00 euro) e “Don Giustino Russolillo” plesso Torricelli in via Torricelli n.5/c (per un importo di 143.000,00 euro) interessati da ingenti infiltrazioni meteoriche.

“Abbiamo deciso di operare” ha dichiarato l’Assessore Palmieri “in estrema urgenza perché le conseguenze dei danni causati dal maltempo non provocassero ammaloramenti ulteriori e per consentire quanto prima la risoluzione dei problemi infiltrativi”.