Pubblicato il

La strana storia di Trento, dove gli insegnanti non ricevono la Carta del Docente

Trento è Provincia autonoma, una sorta di eccezione nel panorama italiano. Questa eccezione a volte si manifesta in contraddizioni legislative particolari, e quella della Carta del Docente è una di queste.

Infatti, i docenti della Provincia di Trento non hanno mai visto erogarsi il bonus Cultura da 500 euro dal giorno della sua nascita ad oggi. Una situazione che il sindacato Delsa ritiene inaccettabile. Salito sugli scudi negli ultimi giorni del 2020, da qualche settimana ha trasformato il j’accuse in una vera e propria vertenza.

carta del docente cosa acquistare

L’azione sindacale inizia con l’atto di richiesta di ogni singolo docente attraverso un modulo che Delsa ha predisposto e sta distribuendo a partire dal 24 gennaio.

Se all’atto di richiesta da parte dei docenti non corrisponderà un immediato riscontro – dichiara il rappresentante del sindacato Delsa Mauro Pericolo – dichiara- siamo pronti ad attivare una Class Action che miri al riconoscimento retroattivo, sin dall’anno 2015/16, dell’importo di 500€ per anno scolastico, per ogni docente di ruolo già dal suddetto anno e per i docenti che, a partire sempre dal 2015-2016, abbiano svolto servizio per almeno 180 gg ad anno scolastico“.

“Abbiamo optato per tale scelta operativa – spiegano dal sindacato – per una serie di ragioni, tra cui, non ultima, la complessità tecnica dell’azione che è strutturata in più fasi, la prima delle quali consiste nella richiesta da parte del singolo docente, attraverso la compilazione del modulo predisposto da Delsa. Seguirà poi l’attività di diffida stragiudiziale e sindacale che Delsa sta già predisponendo”.

Ulteriori informazioni sul sito Delsa.

Pubblicato il Lascia un commento

Concorso docenti Trento, ANIEF annuncia ricorso

Anief Sciopero

Un ricorso contro il bando per l’assunzione di docenti a Trento. Il sindacato ANIEF ha difatti deciso di ricorrere contro il bando di concorso per titoli per docenti del I e II grado della Provincia autonoma.

Il bando trentino – secondo ANIEF – discostandosi significativamente dalle norme adottate a livello nazionale esclude in modo illegittimo dall’ammissione al concorso i docenti di ruolo e coloro che hanno due anni di servizio e non tre, come richiesto nella PAT. 4

Anief, inoltre, intende impugnare l’esclusione dei diplomati ISEF nonché quella dei laureati non abilitati e degli ITP con tre anni di servizio, da stabilizzare come previsto dalla normativa comunitaria. Previsto anche un ricorso per chi ha prestato servizio in tutto o in parte prima degli ultimi otto anni e per la valutazione, ai fini dell’accesso, dei servizi prestati negli aa.ss. 2017/18 e 2018/19.

Anief invita tutte le categorie escluse a inviare entro il 17 dicembre lo specifico modello di domanda cartaceo per Trento. Adesioni ai ricorsi aperte sul portale Anief fino alla stessa data.

Pubblicato il Lascia un commento

Trento: concorso per insegnanti di scuola secondaria statale

aula scuola generica

Occasione di lavoro per docenti a Trento: è stato infatti bandito un concorso per insegnanti di scuola secondaria.

Il concorso sarà per l’assunzione straordinaria di docenti a tempo indeterminato nella scuola secondaria di I e II grado e posti di sostegno nella scuola statale in provincia di Trento. La scadenza per la presentazione delle domande è prevista per il 17 dicembre 2018 alle ore 12.00.

L’invio è in via telematica. Le graduatorie sono ad esaurimento e saranno utilizzate per le assunzioni a tempo indeterminato a partire dall’anno scolastico 2019/2020.

Requisiti di ammissione

a) abilitazione
b) diploma di specializzazione sostegno se si concorre per i posti di sostegno
c) servizio di almeno tre anni nelle istituzioni scolastiche e formative provinciali o nelle istituzioni scolastiche paritarie (dall’anno scolastico 2009/2010 all’anno scolastico 2016/2017).

Per il computo dei tre anni di servizio di insegnamento è considerato anche quello prestato nelle istituzioni formative paritarie del sistema educativo trentino a partire dall’anno scolastico 2014/2015.

d) essere iscritti nelle graduatorie di istituto della provincia di Trento valide per il triennio 2017/2020;
e) non essere già assunti a tempo indeterminato nelle scuole statali e nelle istituzioni scolastiche provinciali a carattere statale nella medesima figura professionale.

Presentazione domanda

La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata e presentata con modalità online, collegandosi al portale tematico VivoScuola.it della scuola trentina nell’area dedicata: “CONCORSI Personale della scuola”.